Attualità

Siria: concreto rischio di escalation militare tra potenze maggiori

La Siria torna al centro dello scacchiere geopolitico internazionale dopo che la Russia ha deciso di fornire a Damasco i sistemi di difesa aerea S-300 PMU2 (codice NATO SA-20 Gargoyle). L’S-300 è un sistema di difesa aerea a lungo raggio che permetterà ai siriani di migliorare notevolmente le loro capacità di difesa aerea. Il raggio […]

Attualità

Frontex: il nuovo strumento di potere europeo? (contro l’Italia)

Frontex dovrebbe essere sinonimo di sicurezza, di difesa dei confini, di garanzia per ogni cittadino europeo. Ma in queste ore, prima per bocca del Presidente francese Macron, poi tramite le parole di un portavoce della Commissione Europea, Frontex potrebbe diventare uno strumento di potere dell’Unione Europea, o dell’Unione Franco-Lussemburghese-Germanica se preferite, da utilizzare contro i […]

Attualità

Strike a Latakia: abbattuto un IL-20 russo

Notte di guerra aerea a Latakia in Siria. Una ventina di vettori missilistici hanno colpito bersagli non lontani dalla linea costiera nei pressi di Latakia nella Siria alawita. Non è chiaro a chi vada ascritta la responsabilità di questo attacco, le informazioni sono al momento molto frammentarie e viziate dalla propaganda di tutte le parti […]

America

A Teheran si decide il futuro della Siria, contro gli Usa

Qual è l’elemento che accomuna i tre leader che oggi si riuniscono a Teheran? La risposta è semplice: la volontà di escludere gli Stati Uniti da qualsiasi ruolo in Siria e limitarne l’influenza all’interno del Mediterraneo e nella strategica Mezzaluna Sciita sognata da Khomeini. Iran, Russia e Turchia hanno sicuramente obiettivi diversi nella regione, così […]

Siria: concreto rischio di escalation militare tra potenze m ...

Frontex: il nuovo strumento di potere europeo? (contro lR ...

Strike a Latakia: abbattuto un IL-20 russo

A Teheran si decide il futuro della Siria, contro gli Usa

Economia


    • Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.geopoliticalcenter.com/home/wp-content/plugins/newstube-shortcodes/shortcodes/smart-contentbox.php on line 94

La nuova via della seta: un cavallo di Troia della Cina

La nuova via della seta, sicuramente ne avete sentito parlare, e se ne avete sentito parlare è stato per elogi e auspici di crescita e prosperità. Quello che però non vi hanno detto è che in questa via fatata, priva di dazi e barriere, gli auspici di crescita e prosperità sono per la Cina e […]

Disoccupazione dati e retorica

Oggi, intorno ai dati sulla disoccupazione, abbiamo proprio assistito ad un teatrino, piccolo e meschino. Raramente entriamo nel dibattito sulle oscillazioni mensili del dato (lo ripeteremo più volte nel corso del post), normalmente ci limitiamo a fornire la lettura numerica: oggi però, no. Partiamo da giugno, mese in cui emergeva un calo della disoccupazione pari […]

C’era vita prima dell’Euro?

Econ1
-3
2,588

<<Sul finire del 2001, da poco uscito dall’università, mi trovavo a bere una birra con il solito gruppo di amici, nel solito pub di sempre. Lo ricordo ancora, una bionda media la pagavo 6000 lire. Passate le feste e l’inverno, ci siamo ritrovati, soliti amici e solito posto, a bere la consueta birra. Noi non […]

Immigrazione e lavoro, oltre i luoghi comuni

Econ1 1
-2
2,214

’Unione Europea è oggi un pendolo che oscilla continuamente tra un problema e l’altro, sta vivendo una lunga crisi di idee, forse la peggiore dalla data della sua istituzione (l’UE di Maastricht, 1992). Tra i tanti problemi, però, è innegabile che quelli principali siano legati all’immigrazione e alla crisi economico-finanziaria. Oggi parleremo di lavoro e […]

Italia


    • Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.geopoliticalcenter.com/home/wp-content/plugins/newstube-shortcodes/shortcodes/smart-contentbox.php on line 94

Frontex: il nuovo strumento di potere europeo? (contro l’Italia)

Frontex dovrebbe essere sinonimo di sicurezza, di difesa dei confini, di garanzia per ogni cittadino europeo. Ma in queste ore, prima per bocca del Presidente francese Macron, poi tramite le parole di un portavoce della Commissione Europea, Frontex potrebbe diventare uno strumento di potere dell’Unione Europea, o dell’Unione Franco-Lussemburghese-Germanica se preferite, da utilizzare contro i […]

La Prima Guerra Globale (la lotta tra sovranità e globalizzazione)

Informazione, cultura, storia, sessualità, famiglia, nazione, etica, lavoro: queste non sono parole scritte per caso ma rappresentano i campi nei quali viene combattuta quella che noi definiamo oggi la Prima Guerra Globale. Sì perché oggi noi, tutti noi siamo in guerra. Un conflitto non più, o meglio non ancora, combattuto con la fanteria, o con […]

Immigrazione senza regole: assalto a Ceuta

Esiste un pezzetto di Europa in Africa, o meglio esiste un pezzo di Spagna in Africa: questo luogo è Ceuta, enclave spagnola circondata dal territorio marocchino che si affaccia sul Mediterraneo. Ceuta è da anni obiettivo di immigrati irregolari africani che cercano di raggiungere “l’Europa” e questo luogo è un punto dove il “viaggio” si […]

Un mondo senza blocchi: il disegno strategico di Donald Trump

Trump è spesso dipinto come un uomo privo di strategia, che vive di espedienti, che non ha rispetto per il proprio staff, ma in realtà Trump è, da sempre, uno stratega. Quale può essere quindi la strategia che viene applicata in questi mesi di presidenza di Trump? Secondo la nostra visione il Presidente americano vuole […]

Europa


    • Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.geopoliticalcenter.com/home/wp-content/plugins/newstube-shortcodes/shortcodes/smart-contentbox.php on line 94

Un blocco russo per il Mar d’Azov?

Il Mar d’Azov è un bacino chiuso del Mar Nero, il cui limite meridionale è lo stretto di Kerch. Sul Mar d’Azov si affacciano le coste della penisola di Crimea della Russia e dell’Ucraina la cui città principale è Mariupol. In questi giorni si è osservata una spiccata attività militare russa, in particolare la presenza […]

Quale sarà il punto di non ritorno della crisi in Catalogna?

Quale sarà il punto di svolta della crisi in Catalogna? A nostro avviso la risposta è una sola: il momento delle azioni di polizia della polizia spagnola. Sì, perché arriverà un momento nel quale la repressione promessa da Madrid, oppure il ripristino della legalità promessa da Madrid, dovrà oltrepassare la dimensione legale ed astratta, per […]

L’Austria nelle mani di Kurz

L’Austria, centro d’Europa, un paese geograficamente circoscritto, prudente mediatore tra le divergenti istanze del Vecchio Continente. Uno stato moderno dal mediocre presente ma con una grande eredità imperiale, fasti regali, culla di arte, musica, letteratura. Crocevia di dimensioni geopolitiche e culturali – alpina, balcanica, mitteleuropea, est-europea; rilevante snodo logistico di merci, sistema-paese attrattivo per investimenti […]

Medio Oriente


    • Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.geopoliticalcenter.com/home/wp-content/plugins/newstube-shortcodes/shortcodes/smart-contentbox.php on line 94

A Teheran si decide il futuro della Siria, contro gli Usa

Qual è l’elemento che accomuna i tre leader che oggi si riuniscono a Teheran? La risposta è semplice: la volontà di escludere gli Stati Uniti da qualsiasi ruolo in Siria e limitarne l’influenza all’interno del Mediterraneo e nella strategica Mezzaluna Sciita sognata da Khomeini. Iran, Russia e Turchia hanno sicuramente obiettivi diversi nella regione, così […]

Siria: possibile un confronto diretto tra Usa e Russia

Conosciamo ormai benissimo il gergo diplomatico pubblico del Cremlino e del ministro degli esteri della Federazione Russa Sergej Lavrov. Una delle frasi più note al nostro gruppo è la seguente: “In caso di una azione militare dello stato xxx nel teatro yyy le conseguenze saranno imprevedibili”. Nel caso specifico alla variabile xxx è stato sostituito […]

L’aeronautica saudita pronta ad evitare la chiusura di Hormuz

52 Tornado, 61 F-15E, 40 Eurofighter Thypoon queste le tre componenti dell’aeronautica militare saudita che saranno direttamente impegnate nell’opporsi ad un possibile blocco dello Stretto di Hormuz da parte dell’Iran. Sarà affidato a questi mezzi il compito di colpire le basi e le unità di superficie della Repubblica Islamica iraniana, con assoluta priorità per unità […]

Iran: i Pasdaran prendono le redini del paese

Le Guardie della Rivoluzione iraniana hanno preso le redini della politica estera (e probabilmente anche interna) del paese. Il comandante generale Soleimani accusa apertamente il governo in carica del Presidente Rohani di non essere adatto a gestire la situazione di conflitto che si prospetta tra Iran e Stati Uniti. Apparentemente il comandante in capo delle […]

La Teocrazia: il nemico assoluto della libertà.

Esiste un nemico assoluto della libertà? Sicuramente la libertà vanta molteplici nemici: la povertà, l’ignoranza, l’assolutismo ideologico, tuttavia il nemico peggiore della libertà è la teocrazia. La teocrazia, un regime di governo dove potere temporale e potere spirituale non solo coincidono, ma si fondono identificando la divinità stessa nello stato. Quando ciò accade l’uomo non […]

La vendetta dell’Iran. Possibili opzioni

La vendetta iraniana è una concreta possibilità dopo le decine di strike israeliani in Siria, e soprattutto dopo gli ultimi attacchi che hanno colpito mezzi e personale iraniano. Se la rappresaglia arriverà crediamo che seguirà alcune “linee di condotta” particolari. Per prima cosa riteniamo che l’attacco arriverà solo dal territorio siriano, senza il coinvolgimento iniziale […]

Estremo Oriente


    • Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.geopoliticalcenter.com/home/wp-content/plugins/newstube-shortcodes/shortcodes/smart-contentbox.php on line 94

L’invito di Kim Jong Un Al presidente Moon: non certo un tentativo di ottenere la pace

Non è un tentativo di ottenere la pace, quello relativo all’invito a Pyongyang per il presidente sud-coreano Moon, ma è un tentativo palese di separare la Corea del Sud dall’alleato americano e dal partner giapponese, ed in parte Kim ci sta riuscendo contando anche su un forte sentimento di coinvolgimento personale del presidente Moon. La […]

La Corea del Sud nella trappola di Kim Jong Un

Pace, Olimpiadi, distensione, riapertura delle linee di comunicazione militare tra Pyongyang e Seoul, ma guai a nominare le armi atomiche in possesso della Corea del Nord. Ecco in sintesi cosa è accaduto, e cosa sta accadendo in queste ora al “villaggio della pace” lungo il 38º parallelo. Kim, approfittando della sua capacità di deterrenza che […]

Olimpiadi: per Kim Jong Un sono un mezzo per evitare le sanzioni

Tregua Olimpica, Pace, Ramoscello d’Ulivo, questi i commenti relativi ai prossimi colloqui tra le due Coree che avranno come argomento le prossime Olimpiadi Invernali e la possibilità che atleti di Pyongyang possano partecipare ai giochi. Ma l’obiettivo di Kim Jong Un non è la pace, non è la tregua olimpica, non è offrire un ramoscello […]

Un blocco navale per il petrolio di Kim? La Cina posta dinnanzi ad un bivio

Namp’o questo il nome che dovrete ricordare perché è da questo terminal marittimo che arriva in Corea del Nord la gran parte del petrolio indispensabile alla sopravvivenza e allo sviluppo della nazione guidata da Kim Jong Un. Molti pensano che le forniture di greggio arrivino in Corea via terra dal confine cinese, ma in realtà […]

0