Home Attualità BREAKING HOLLANDE: RISCHIO DI GUERRA TRA TURCHIA E RUSSIA
BREAKING HOLLANDE: RISCHIO DI GUERRA TRA TURCHIA E RUSSIA

BREAKING HOLLANDE: RISCHIO DI GUERRA TRA TURCHIA E RUSSIA

1.44K
13

Il presidente francese Hollande ha dichiarato che esiste il rischio di una guerra tra la Turchia e la Russia, e che bisogna evitare una escalation.
Il presidente francese si era presentato all’incontro sulla BREXIT a Bruxelles accompagnato dalla valigetta nucleare, cosa del tutto anomala negli ultimi venti anni (una precisazione non crediamo che Hollande debba usarla ora ma riteniamo che questo particolare rifletta un aumento del livello di allerta della catena di comando francese, la quale per protocollo ora potrebbe mantenere la valigetta a poca distanza dal presidente).
Le dichiarazioni di Hollande arrivano dopo che il presidente americano Obama ha parlato al telefono per circa 90 minuti con il presidente turco Erdogan, sono emerse alcune indiscrezioni riguardanti la telefonata dove Erdogan avrebbe minacciato di non permettere più l’utilizzo della base aerea di Incirlik all’aviazione americana, vista la mancata presa di posizione di Washington a favore di un intervento militare di terra in Siria.
Erdogan aveva affermato nel pomeriggio che armi americane consegnate ai curdi ora erano nelle mani del Califfato e che esse vengono usate per colpire civili.
Aggiorneremo quando (e se) avremo info disponibili la pagina

Aggiornamento ore 10:25

La Russia avrebbe chiesto una riunione urgente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite accusando la Turchia di preparare una invasione della Siria

1444

Comment(13)

  1. Cioè Erdogan ha minacciato gli USA? Uao, i vassalli che si ribellano ai padroni.
    Comunque sia, se Erdogan vuole barattare il proseguo dell’utilizzo da parte della NATO della base di Incirlik con un sostegno per l’intervento di terra, vuol dire che Erdogan non sta affatto bluffando per quanto riguarda operazioni militari terrestri in Siria

  2. Erdogan fa la voce grossa con chi potrebbe garantirgli almeno la sopravvivenza in caso di invasione e relativo fallimento. Ok, altri 3 miliardi! 🙂
    Vediamo chi perderà di più: Erdogan e amici sauditi e la loro guerra persa contro Siria/Iran/Russia, o la NATO/USA abbandonando un (seppur scomodo) alleato…

  3. Come può uno stato governato da una banda di mafiosi, che ha fatto tutto quello che ha voluto compreso l’annessione illegittima della Crimea, l’occupazione del Donbass, della Transinistria, dell’Abkazia, dell’Ossetia e fornito le armi per l’abbattimento dell’mh17, pensare di convocare il consiglio di sicurezza? Le solite buffobate russe.

  4. Come può un cretino scrivere su un sito serio come questo? Troppa democrazia, poi vengono fuori gli Andrea.

    Basta

  5. Infatti bisognerebbe proporre l’art 51 bis per Frank, almeno le sue idiozie rimarrebbero confinate in una cella di massima sicurezza.

    Basta

  6. Erdogan, senza l’appoggio degli alleati, penso non farà un bel niente. Meglio così.

    Spero che gli americani non si augurino una guerra tra Russia e Turchia-sauditi. A quale scopo? Fare tornare a miti consigli i due Stati troppo spavaldi (Turchia e Arabi) e lasciare fortemente indebolita la Russia.

  7. Buffonate o no la Federazione Russa fa parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite quindi ha tutto il diritto di convocarlo. Secondariamente è in Siria chiamata dal governo legittimo (democratico o meno ma sempre legittimo è) quanto a bande di mafiosi al potere ce ne sono di molto peggio che in Russia mi creda caro omonimo.:)

    1. Sono buffonate perchè, dopo che la Russia se n’è fregata ampiamente del diritto internazionale e dei trattati firmati (vedi memorandum di Budapest), non può pensare di andare dal massimo organo istituzionale per chiedere di far applicare alla Turchia il diritto internazionale. Secondo, non è che siccome Mussolini chiamò in aiuto Hitler ciò lo ha reso un uomo migliore! Siamo in presenza di un dittatore che, bombardando regolarmente il proprio popolo, ha perso da se la sua legittimità democratica. Quindi la Russia in questo momento è alleata e supporta un personaggio del genere.
      Inoltre Le ricordo che per le stesse azioni compiute dal governo ucraino nei confronti delle zone abitate nel Donbass, la Russia ha manifestato in tutte le sedi il proprio disappunto. Oggi invece nè è complice nelle stesse condizioni, visto che sui civili siriani piovono bombe russe.

      1. Ancora con sto memorandum di Budapest! Il memorandum è una dichiarazione di intenti! Non si capisce perchè questo memorandum debba valere solo per il “cattivone” Putin e non per la costante espansione della Nato ad est.

  8. E quindi sarebbe Assad a bombardare il suo popolo? Allora come mai è ancora li? Come mai il popolo non si è ancora rivoltato? Come mai l’esercito siriano viene accolto da manifestazioni di giubilo ogni volta che libera un villaggio o una città dai tagliagole? Come mai i vari ISIS, JABAT AL NUSRAH, JAISH AL ISLAM sono cosi odiati dalla popolazione? Magari perchè stupri ed esecuzioni sommarie di donne uomini e vecchi non sono proprio il massimo vero? Ah no mi sbaglio sicuramente, nelle zone occupate dalle entità che ho poc’anzi elencato ci sarà sicuramente la libertà di pensiero e di parola secondo i canoni della democrazia occidentale giusto?

    1. Basta rispondere con “come mai la Russia bombarda esclusivamente zone in cui ci sono FSA e non tutti quelli da Lei elencati?”
      Grazie al memorandum di Budapest, l’Ucraina si è privata delle armi nucleari che erano sul suo territorio in cambio di protezione da parte dei firmatari. Altro che dichiarazione di intenti!!!

  9. Quando alleviamo i figli viziandoli e facendogli passare tutti i capricci QUESTO succede! E ne paghi le conseguenze. Spero che adesso Obama abbia il coraggio di dire ad Erdogan che se vuole fare la guerra alla Russia sarà SOLO. Siamo nel 2016, i Russi bevono il nostro vino, noi ci scaldiamo con il loro gas e mio figlio (come tanti altri bimbi) si guarda Masha & Orso; e parliamo ancora di fare guerra con la Russia. Cose da PAZZI! DA PAZZI!!!!

    1. Corretto. Peccato che mentre noi vendiamo loro vino, loro forniscono di armi quelli del Donbass che neanche sanno chi sono mascha e orso. Ma questa è la storia di tutte le grandi potenze. Infatti mentre noi mandiamo i nostri migliori laureati negli USA, loro ci ripagano spiandoci e organizzando un golpe strisciante.

Comments are closed.