C’è qualcosa di nuovo sotto il sole!

C’è qualcosa di nuovo sotto il sole!

C’è qualcosa di nuovo sotto il sole!

743
6

Il nostro gruppo scrive ormai da 4 anni, la casa è sempre la stessa: GeopoliticalCenter. E come ogni abitazione vissuta intensamente, ogni tanto si rende necessaria una profonda pulizia e un bel rinnovamento del mobilio. In questi giorni tutto lo staff è stato coinvolto nel re-design di GPC , puntando ad ottenere una serie di miglioramenti ed innovazioni frutto sia della nostra esperienza quotidiana sia, soprattutto, dei vostri numerosi feedback. Alla fin fine, diciamocelo, per rendere una casa bella e accogliente è fondamentale raccogliere le idee di chi quella casa la deve vivere e visitare (si spera) tutti i giorni… più volte al giorno!

 

Le novità

Il concetto più importante su cui abbiamo fondato questo make up globale del sito è sintetizzabile in: immagini più grandi.

IMMAGINI-PIU’-GRANDI.

E come avrete già notato, semplicemente atterrando sulla homepage di GPC, le immagini sono davvero IMMENSE. E ci sono anche molti effetti grafici, che renderanno la vostra navigazione e permanenza sul sito assolutamente piacevole. Un esempio? Guardate qui sotto.

 

Ma noi le cose le facciamo veramente in grande e dal momento che le dimensioni contano, vogliamo proprio strafare. Guardate un po’ qui sotto. (L’articolo prosegue dopo l’immagine, continuate a leggere per conoscere tutte le altre novità!)

 

Attualità

Tensione nel Golfo: una strategia iraniana per bloccare l’export di petrolio saudita.

Sta emergendo chiaramente in queste ore una strategia iraniana per bloccare le esportazioni di petrolio da parte dell’Arabia Saudita. Vanno infatti letti nel medesimo piano gli episodi accaduti ieri al largo del principale porto petrolifero degli Emirati Arabi Uniti sul Mare Arabico, e l’attacco di questa mattina di droni partiti dallo Yemen che avrebbero avuto […]

Attualità

Gli obiettivi strategici di una possibile opzione militare americana contro l’Iran

Prima di tutto due premesse indispensabili: la prima riguarda il presidente americano Trump, che non è una persona alla quale piace ricorrere allo strumento militare come prima opzione per risolvere le questioni tra stati. Allo stesso tempo l’attuale inquilino della Casa Bianca utilizza la pressione combinata della potenza economica americana e le capacità militari degli […]

Attualità

Massima pressione americana contro l’Iran. Gli ayatollah minacciano di chiudere Hormuz

Se qualcuno giorni fa si domandava cosa significava per gli americani, ed in particolare per l’amministrazione Trump, imprimere contro l’Iran la “massima pressione”, oggi ha avuto la sua risposta. Dal 2 maggio nessun paese potrà commerciare il greggio iraniano senza incorrere nelle sanzioni americane, sanzioni in grado di inibire il mercato del dollaro a chiunque […]

Attualità

Geopolitica alla Radio – L’offensiva di Haftar contro Tripoli

Cari amici e lettori ecco a voi il podcast della trasmissione Equilibrium Network del giorno 7 aprile 2019 dove abbiamo trattato dell’offensiva militare di Haftar contro il governo di Tripoli di Al Serraj, riconosciuto dalle Nazioni Unite, ma di fatto privo di una vera protezione internazionale. Oggi l’offensiva di Haftar prosegue e prende nuovo vigore […]

Tensione nel Golfo: una strategia iraniana per bloccare l ...

Gli obiettivi strategici di una possibile opzione militare a ...

Massima pressione americana contro l’Iran. Gli ayatoll ...

Geopolitica alla Radio – L’offensiva di Haftar c ...

 

Come avrete notato, accanto alle immagini colossali, ci sono anche dei titoli belli grossi. Questa è la seconda vostra richiesta: titoli ben leggibili e testi mediamente con caratteri più grandi. Abbiamo aumentato il peso di tutti i caratteri tipografici:

  1. Barra di navigazione
  2. Titoli di pagine e articoli
  3. Testi degli articoli

Tante altre frivolezze grafiche non vogliamo svelarle, lasciando a voi il piacere di scoprire a mano a mano tutto quanto è stato fatto. Dal momento che siamo un sito che tratta di geopolitica e visto che in passato, insieme a voi, abbiamo seguito in diretta l’evolversi di molte crisi (primavere arabe, Ucraina, attentati terroristici) è nata la necessità di uno strumento efficace e moderno per seguire in tempo reale gli eventi. Ci siamo attrezzati. Da questo momento in poi saremo in grado di creare speciali pagine ad hoc, in tempo reale, per aggiornarvi sulle situazioni di crisi più importanti.

17:28 - Aggiornamento importante!

Il tag qui sopra, adesso, dice poco. Ma vedrete, quando sarà live, si tratterà di una feature davvero intrigante. Da un lato i nostri aggiornamenti, dall’altro lato i vostri commenti in tempo reale! Molto meglio di qualsiasi social network!

 

In conclusione

Gli ultimi dettagli, prima di salutarci e tornare a lavorare. Abbiamo implementato la possibilità di indicare i vostri like agli articoli, direttamente sul sito: il sistema è molto semplice, in cima (e in fondo) a tutti gli articoli troverete il riquadro con 

Rimangono invariate invece tutte le possibilità relative al social sharing. Un’altra cosa non cambierà: i nostri contenuti. Perchè in fondo, una casa potrà pure essere bella, ma se non la si riempie di cose interessanti, rimarrà solo una scatola vuota! Grazie a tutti i nostri lettori, sia quelli della prima ora, sia chi si è aggiunto a noi più recentemente. Siete invitati, c’è posto per tutti!

Un caloroso ringraziamento e un saluto da:

  1. Settore Medio Oriente
  2. Settore Pacifico Occidentale
  3. Image Analyst
  4. Econ 1
  5. Econ 2
  6. Medical Analyst

 

LOGO_NEW_SMALL

 

 

Image by: Ars Electronica / Foter / CC BY-NC-ND

Comment(6)

  1. Mi congratulo per il lavoro svolto.
    Unica cosa devo dire che queste immagini così grandi ai titoli mi stanno un po’ spiazzando. Penso però che sia solo questione di abitudine.

  2. Rinnovo i miei complimenti, bravissimi GeopoliticalCenter.
    Ottimo sito, grafica eccezionale con immagini grandi, design che io trovo eccellente.
    Permettetemi un consiglietto: l’attuale favicon del sito rinnovato, che poi era quella originale, sostituitela con l’ultima prima del rinnovamento, molto più carina.
    Ne uscirà un qualcosa di mozzafiato

Comments are closed.