Home Attualità Guerra in Ucraina convoglio umanitario russo alla frontiera
Guerra in Ucraina convoglio umanitario russo alla frontiera

Guerra in Ucraina convoglio umanitario russo alla frontiera

32
17

Donetsk guerra in UcrainaNella serata di ieri un convoglio umanitario organizzato dalla Federazione Russa e destinato a raggiungere i centri urbani del Donbass coinvolti nella Guerra in Ucraina si è avvicinato alla frontiera tra Russia e Ucraina, come riportato un maniera breve proprio ieri sera dalla nostra pagina Facebbok.
Il convoglio composto da autoarticolati bianchi e scortato da mezzi militari con la dicitura MC, ha generato una reazione a livello internazionale del governo di Kiev.
Negli stessi minuti alle Nazioni Unite l’ambasciatore americano al Palazzo di Vetro ammoniva Mosca del fatto che l’ingresso di assetti russi, sotto qualsiasi forma, in Ucraina sarebbe stata considerata una invasione dell’Ucraina stessa.
Il convoglio russo si sarebbe fermato a circa un chilometro dal confine in attesa di ulteriori istruzioni.
Kiev afferma questa mattina, confermando la nostra notizia di ieri sera, che tale convoglio è stato fermato grazie all’intervento, non meglio specificato, del governo di Kiev.
Questo fatto mette comunque in evidenza due elementi salienti.
Il primo è che la Russia procede nel suo piano di istituire ed inviare in Ucraina orientale convogli umanitari, eventualmente scortati da truppe di Mosca.
Il secondo fattore è che gli Stati Uniti, perlomeno a parole, prospettano di reagire in maniera decisa all’invio di convogli russi scortati da truppe di Mosca. Questa presa di posizione di Washington pone quindi Putin dinnanzi ad una scelta radicale, in quanto il compromesso dei convogli umanitari sarebbe interpretato come una invasione. Il Cremlino a questo punto non potrà effettuare scelte di compromesso. Il presidente Putin dovrà presto scegliere se rinunciare al Donbass o intervenire direttamente in Ucraina Orientale; solo cattive opzioni, sia per la Russia che per l’intera Europa.

Nella foto all’inizio del post potete osservare un edificio della città di Donetsk bersagliato da tiri di artiglieria due giorni fa. Donetsk, così come Lugansk assomigliano ogni giorno di più alla Sarajevo della guerra civile iugoslava. Città fantasma dove mancano cibo acqua e medicinali e dove le artiglierie possono colpire indiscriminatamente ogni luogo, civile o militare

32

Comment(17)

  1. Io farei un tentativo di mandare un convoglio umanitario non scortato. A quel punto se USA ed ONU protestano dimostreranno al mondo intero che fanno schifo. Se invece tacciono ci guadagneranno tutti in immagine ed in aiuti.
    Se viene attaccato dai soldati ucraini l’Ucraina dimostrerà di essere nel torto e non sarà difendibile da USA ed ONU

    1. Concordo. Se di aiuti si deve parlare allora questi devono essere invitati senza scorta e in coordinazione con la CR Internazionale quale organismo superpartes

      Kiev non ha dato il consenso alla presa in carico dei convogli russi da parte della Croce Rossa Internazionale

  2. Bene vediamo fin dove arriva l’ipocrisia Nato. Ormai è chiaro che per Kiev possono anche essere sterminati tutti i russi_russofoni. Spero Putin lasci passare solo gli aiuti quelli servono non le armi.

  3. Gli aiuti all’Iraq da parte degli Usa si. Gli aiuti da parte dei russi no. Sempre più visone a doppi standard. Vergognoso che non siano stati accettati da Kiev gli aiuti tramite croce rossa.

  4. Secondo USA e GB questi aiuti sono illegali e ingiustificati.Perché? Perché niente Croce Rossa? In pratica abbiamo fatto come in Jugoslavia, abbiamo deciso che i civili Ucraini sono sacrificabili per gli interessi occidentali.

  5. ma meno male!

    se fossero passati ci sarebbe certamente stata su quei camion qualche vite o lampadina o la nafta nei serbatoi passibile di doppio uso civile-militare, tipo i tubi di alluminio diretti iraq o le lavatrici in iran

    …tanto fra qualche settimana arriverà “ai governativi” un treno o nave con migliaia di tonnellate di yprite, ma mica come arma chimica, solo come medicine per i bambini di chernobyl colpiti da tumori

  6. Flavio, speriamo ti possa trovare presto tu nelle condizioni in cui si trovano i civili di Donetsk. E tutti diremo “meno male” quando non avrai acqua da bere o per lavarti… Vedremo se te la forniranno i tuoi adorati americani… Che gente…

  7. Obama è uno sporco BASTARDO, a cui auguro un nuovo 11 settembre. Sta sostenendo il massacro delle regioni del Donbass, supportato dai vigliacchi lacchè senza onore ne vergogna, dei paesi dell’UE. E’ in corso un vero genocidio, le contromisure di Mosca alle sanzioni volute dal negroide, metteranno in crisi le economie locali più deboli come quella italiana……ma nessuno si indigna, anzi, sarà un ulteriore motivo per accusare Putin. Recitare il mea culpa, e sperare che qualcosa cambi, altrimenti con l’inverno in arrivo…….

    1. Qui c’è solo da indignarsi di come stai additando un capo di stato con toni a sfondo razziale. Quì di “sporchi BASTARDI” vedo solo te, capace di dire scemenze inutili. Quì di cervelli che hanno avuto l’11 Settembre vedo solo il tuo.

      1. Cosa c’è di più razziale armare milizie filo naziste (come quelle di kiev) e scatenarle contro la popolazione civile del Donbass? Nello specifico sono razzista, lei invece come si propone : buonista, baciapile, lacchè di secondo livello, servo, lustrascarpe ……..un capo di stato (come lo chiama lei) che sta giocando sulla vita degli altri (ma gli USA ci dovrebbero aver già abituato a questo) sta portando il mondo verso la terza guerra mondiale, e in questo caso, non lo salverà neppure la sua indignazione nei miei riguardi! Si guardi intorno….legga e si informi, invece di polemizzare con me. Le auguro un felice ferragosto in piazza Maidan

        1. Da del nazista ad uno Stato quando Lei è un razzista, caratteristica tipica di chi è nazista.
          Da del servo agli altri, quando lei è servo della sua stessa ideologia.
          Augura agli altri un 11 settembre e contemporaneamente accusa gli altri di genocidio.
          Allora ci illumini e ci informi, chi è il nazista o cos’è il nazismo?
          Lo stato Ucraino che sta combattendo nel suo territorio, ceceni, serbi, osseti, abkazi e canaglia varia, o chi li sta mandando?

Comments are closed.