Home Attualità I residui delle armi chimiche siriane non resteranno in Italia
I residui delle armi chimiche siriane non resteranno in Italia

I residui delle armi chimiche siriane non resteranno in Italia

23
1

Nave armi chimiche SiriaSebbene oggi non ci siano ancora informazioni ufficiali su quale sarà il porto italiano dove le armi chimiche siriane verranno stoccate per alcuni giorni prima di essere imbarcate sulla nave americana Cape Ray oggi abbiamo una certezza.
L’unica certezza che abbiamo è che i residui derivanti dall’idrolisi delle armi chimiche di Al Assad non torneranno nel porto italiano di transito. Questi rifiuti tossici saranno spedite in Germania, nella città di Munster, e in quel luogo per lo più verranno incenerite.
Il nostro sito aveva più volte posto in risalto il fatto che un punto focale e problematico della distruzione delle armi chimiche siriane non è solo il transito e la distruzione di queste sostanze chimiche, ma anche la gestione dei rifiuti tossici derivati dall’utilizzo del Field Hydrolysis system.
Oggi sappiamo che il rischio per il nostro paese è diminuito, e che se la permanenza della armi chimiche sul nostro suolo sarà ben organizzata in pochi giorni ci libereremo di questo fardello.
Non si hanno ancora informazioni su quale sarà il possibile porto di scalo in Italia, analizzando posizione, infrastrutture e densità abitativa il candidato più probabile sembra essere Augusta in Sicilia.

23

Comment(1)

  1. ohibò, e di ciò sono stati avvisati gli albergatori sardi?
    o il governo intende schierare l’esercito al brennero per respingere l’invasione di tedeschi in fuga per la paura di quei residui in arrivo in germania?

Comments are closed.