Home Attualità Missili Yakhont nelle mani dell’Hezbollah
Missili Yakhont nelle mani dell’Hezbollah

Missili Yakhont nelle mani dell’Hezbollah

86
6

Secondo fonti citate dalla rivista Jane’s Defence Weekly le milizie sciite libanesi del partito dell’Hezbollah sono entrate in possesso di missili antinave supersonici Yakhint. Il nostro sito ha parlato estesamente in passato a riguardo della possibilità che l’Hezbollah libanese potesse dotarsi di questi missili antinave supersonici che erano negli arsenali della Siria di Al Assad. Proprio per bloccare la spedizioni di questi sistemi d’arma dalla Siria al Libano lo stato Israele eseguì almeno tre raid aerei ai confini tra Siria e Libano, sebbene Gerusalemme non se ne sia mai attribuita in via ufficiale la paternità.

Il possibile piano di volo di un missile Yakhont per un attacco al territorio di Israele
Il possibile piano di volo di un missile Yakhont per un attacco al territorio di Israele
Nonostante gli sforzi di Israele di prevenire l’acquisizione da parte dei libanesi di queste armi di precisione, fonti citate da Jane’s affermano che la marina di Israele opera ora nel mediterraneo assumendo che Hezbollah operi i missili Yakhont.
Questi missili, dei quali abbiamo scritto una breve monografia, che trovate a questo link, sono primariamente dei missili antinave, tuttavia le loro caratteristiche operative consentono loro di essere impiegati anche come missili da crociera in grado di colpire bersagli terrestri con grande accuratezza.
La presenza di missili Yakhont in Libano pone un’estrema minaccia alla componente di superficie delle forza navali israeliane e rappresenta una minaccia anche per le future piattaforme petrolifere che dovranno estrarre gas naturale dal giacimento “Leviathan”.
Per quanto riguarda l’impiego contro bersagli terrestri nella foto allegata all’articolo potete osservare un ipotetico piano di volo di un missile Yakhont lanciato dalla costa libanese contro la cittadina israeliana di Dimona, sede del programma atomico israeliano, un volo che si svolge a distanza dalla costa di Israele riducendo le capacità di intercettazione del missile da parte dei sistemi in dotazione ad Israele.
Il missile nei sui ultimi 50 km di volo potrebbe rimanere a 10 metri dal suolo rendendo praticamente impossibile il suo abbattimento a qualunque sistema di difesa terrestre in possesso di Israele. Ecco perché i missili antinave Yakhont rappresentano una minaccia estremamente seria per la sicurezza di Israele.
Il missile ha capacità di colpire un singolo edificio con estrema precisione.

86

tags:

Comment(6)

  1. Questa notizia, unitamente alla presa di posizione iraniana sull’accordo, riduce ulteriormente il tempo di attacco da parte israeliana verso l’Iran. Ormai sono mesi che a notizie brutte si aggiungono notizie pessime.

  2. Si, siamo decisamente vicini allo scontro… E israele con i sommergibili tedeschi e le atomiche però è molto meglio equipaggiato… Uno scontro non proprio alla pari…
    Vedremo se israele attaccherà l’Iran col pretesto di impedirgli latomica, quando loro ne hanno i sottomarini pieni.

  3. Infatti Luca, e israele si è dimostrato già spregiudicato nei confronti dei palestinesi… Non mi stupirebbe se si mettessero a sparare sugli iraniani…

  4. Se Israele usasse a priori un’atomica, sarebbe poi additata da tutti come colei che innescò la ww3. Osare tanto sarebbe la fine dello stato D’Israele.

  5. Quanti missili possiedono?
    Hanno le capacità per utilizzarli al meglio?
    Quanti missili per fare paura davvero e non fare invece un attacco suicida? Perchè sicuramente Israele è molto più potente militarmente ed ha anche un sacco di sistemi di difesa antimissile (anche se Iron Dome potrebbe non essere efficace contro tale tipologia di missile).

  6. Il LIbano non ha alcun contenzioso territoriale significativo con Israele. Hezbollah e l’Iran hanno un puro odio religioso antiebraico, non sopportano che terra secondo loro dell’Islam, sia sotto il controllo ebraico ed usano i palestinesi come puro pretesto, tanto è vero che non hanno mosso un dito per difenderli nel campo di Yarmouk dall’assalto dell’Isis che ha provocato, in poche ore, quasi più morti palestinesi dell’intera operazione Piombo Fuso a Gaza.
    Israele ha l’arma nucleare ma nessuno dei suoi politici ha mai dichiarato di avere in programma di annientare l’Iran, al contrario di Rafsanjani, Khamenei e Ahmadinejad nei confronti di Israele.

Comments are closed.