Home Attualità Olimpiadi: per Kim Jong Un sono un mezzo per evitare le sanzioni
Olimpiadi: per Kim Jong Un sono un mezzo per evitare le sanzioni

Olimpiadi: per Kim Jong Un sono un mezzo per evitare le sanzioni

297
0

Tregua Olimpica, Pace, Ramoscello d’Ulivo, questi i commenti relativi ai prossimi colloqui tra le due Coree che avranno come argomento le prossime Olimpiadi Invernali e la possibilità che atleti di Pyongyang possano partecipare ai giochi.
Ma l’obiettivo di Kim Jong Un non è la pace, non è la tregua olimpica, non è offrire un ramoscello d’ulivo: l’unico obiettivo del leader nord-coreano è quello di poter completare il suo programma atomico e missilistico, ma allo stesso tempo non essere costretto alla resa dalle sanzioni economiche.
Ecco che nei colloqui fissati per il giorno 9 gennaio lungo il 38 parallelo siamo convinti che la Corea del Nord chiederà che in cambio della partecipazione dei suoi atleti ai giochi (e quindi indirettamente la garanzia di non condurre provocazioni militari nel periodo olimpico) vengano ridotte o completamente revocate le sanzioni contro Pyongyang.
Come si comporterà il presidente sud-coreano Moon davanti alle richieste di Kim? Cosa prometterà o cosa potrà promettere il presidente del sud che dal primo giorno del suo mandato cerca di ottenere un dialogo con Pyongyang anche a costo di rafforzare il regime nord-coreano?
Non crediamo che Moon abbia molta libertà di azione e non potrà promettere la revoca delle sanzioni, in quanto decise dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e non dal governo di Seoul, ma potrebbe offrire una modifica del calendario delle prossime esercitazioni congiunte con gli Stati Uniti previste per febbraio 2018.
Se la nostra visione è corretta Kim non accetterà nulla che sia diverso da un ammorbidimento delle sanzioni, anche se non formale. Ad esempio il presidente sud-coreano potrebbe quindi promettere di non intraprendere azioni contro le navi che commerciano petrolio con Pyongyang in acque internazionali, pratica non certo nuova ma che viene contrastata attivamente da Seoul (anche con fermi giudiziari delle imbarcazioni osservate mentre compiono queste azioni).
Vi daremo conto martedì prossimo dei risultati del vertice tra le due Coree anche se non ci attendiamo risultati concreti in quella giornata.

297