Strike in Siria gli Usa colpiscono

21
2

Aerei militari americani hanno colpito posizioni dello Stato Islamico al confine tra Siria ed Irak.
Lo Strike americano ha colpito anche obiettivi nella regione di confine della Siria con la provincia irachena di Anbar.
Le difesa aerea di Damasco, e la residua forza da caccia, non è intervenuta essendo gli obiettivi coliti dagli americani, obiettivi dello stesso governo di Al Assad.
Non abbiamo notizie su che tipo di mezzi siano stati impiegati nello Strike in Siria e dei danni causati alle milizie dello Stato Islamico.
La notizia comunque è che lo Strike in Siria degli Stati Uniti è iniziato.
Vedremo se nei prossimi giorni e settimane verranno colpiti anche obiettivi appartenenti al governo di
Al Assad.

21

Comment(2)

  1. La Russia a Settembre 2013 aveva difeso così ostinatamente il governo siriano che è riuscita ad impedire agli USA di attaccare la Siria. Adesso, a Settembre 2014, sembra che si sia deciso di fare ciò che non è stato fatto esattamente l’anno scorso, mi chiedo quale sarà la reazione della Russia stavolta

  2. Se i bombardamenti si limiteranno a zone non molto interne e dove l’IS ha il controllo allora la Siria non si lamenterà e non ci saranno ripercussioni.
    In pratica se vengono bombardate solo postazioni IS potrebbe anche essere un piacere per Assad.

Comments are closed.