Home Breaking News Corea situazione militare peggiorata, aumenta il rischio di conflitto 
Corea situazione militare peggiorata, aumenta il rischio di conflitto 

Corea situazione militare peggiorata, aumenta il rischio di conflitto 

244
22

È intricata la situazione tra la Corea del Nord e la Corea del Sud, intricata sia sotto il punto di vista militare che diplomatico. Da ieri sono in corso negoziati ad oltranza presso il villaggio di confine di Panmujon dove alti ufficiali militari dei due paesi e i ministri per la riunificazione di Pyongyang e Seoul. 
In una prima fase sembrava che il dialogo stesse avendo la meglio sulla volontà di risolvere le dispute tra i due paesi, tuttavia i due paesi mantenevano un elevato livello di allerta. 

Questa mattina invece riceviamo report, sia da agenzie di stampa, sia da fonti dirette, che la Corea del Nord ha dispiegato nella notte il 70% dei propri sottomarini e raddoppiato il numero delle artiglierie pesanti e di razzi posizionati lungo la frontiera del 38º parallelo. 

Inoltre la televisione di stato della Corea del Nord ha iniziato questa mattina a trasmettere immagini di lavoratori che affluiscono verso le fabbriche non con la divisa da lavoro ma con l’uniforme militare. 

La Corea del Sud, mentre continuano oggi i colloqui diplomatici, ha mobilitato tutte le forze antisom e richiamato 6 F-15 che erano in Giappone diretti in Alaska per esercitazioni militari. I Jet verranno messi immediatamente a disposizione del comando aereo di Seoul. 

La situazione oggi è molto grave e aggiorneremo questa pagina se registreremo novità significative. 

244

Comment(22)

  1. La situazione è sempre piu critica a questo punto credo che il conflitto sia inevitabile.

  2. Il conflitto non ci potrà essere perchè potrebbe trasformarsi in una guerra tra USA e Cina.

    Qual’è la mobilitazione e la capacità missilistica (missili balistici) della Nord Corea? Per capire se hanno intenzione e capacità di colpire con questa tipologia di arma prima che i jet Sud Coreani-americani gli abbattano i siti di lancio.
    Per chiarire: parlo del tipo di vettore, non della tipologia di testata che immagino sarà solo convenzionale.

    Comunque rimane una mia ipotesi:
    Kim si sta’ muovendo con il benestare della Cina. Questo è un braccio di ferro per vedere la posizione americana.
    Gli USA sono vincolati da accordi di intervento con Seul. La Corea del Nord potrebbe attaccare con l’artiglieria ed accettare perdite delle batterie di artiglieria dovute a bombardamenti aerei nemici,
    Ma da qui si vedrà se gli USA interverranno in rispetto degli accordi con Seul o se si tireranno indietro.

    In entrambi i casi dopo un paio di giorni finirebbero le ostilità nord coreane. Obiettivo: vedere la reazione americana. Perchè? I cinesi sperano che gli USA non onorino l’alleanza per poterli sputtanare davanti al mondo.
    Se la onorassero sarebbe un semplice nulla di fatto.

    1. Ricapitoliamo un attimo. Nella Guerra di Corea è stato il Nord ad iniziare il conflitto con il preciso scopo di annettersi il Sud e solo l’intervento di una forza multinazionale Onu ne ha bloccato l’iniziativa.
      L’errore di quegli anni è stato, dopo essere giunti al 38° parallelo, spingersi oltre, determinando l’intervento cinese.

      Se oggi il bimbetto norcoreano dovesse attaccare il sud, per il noto articolo 51 della carta ONU, il sud ha tutto il diritto di agire in regime di autodifesa. Per cui annientamento della minaccia prossima e dei centri di comando. Ogni azione di invasione del nord è esclusa, a meno che non ci sia un’azione del genere da parte nord. Ma anche in questo caso sarebbe azione di risposta limitata a poche decine di kilometri dal 38°

      Nessuno tra USA e Cina hanno interesse a rimuovere la Corea del Nord come stato cuscinetto.

      1. Chi ha parlato di rimuovere il nord?

        Io reputo che si voglia un conflitto “fittizio” per valutare se gli USA interverranno o meno.

        Solo una questione di immagine politica. Credo proprio che nessuno abbia interesse a conquistare nessuno. Nemmeno il Nord, per quanto “matto”.

  3. Buongiorno, anche io credo che il conflitto non ci sarà.
    Penso che Kim non sia così pazzo da attaccare la Corea del Sud, la quale non attaccherebbe mai il Nord, a mio parere
    Penso che i colloqui protrattisi per tutto questo tempo siano un segnale di distensione.
    In caso di guerra forse entrerebbero in gioco le grandi potenze.
    E noi che pensavamo al Medio-Oriente o al Pacifico come micce.
    Che delusione, invece, se la terza guerra mondiale deflagri a causa di due paesi tanto insignificanti.
    Ma non credo comunque

  4. Ciao Lux, permettimi di dissentire sulla ratio per cui non debba esserci il conflitto tra Corea del Nord e Sud, ovvero perché potrebbe degenerare in guerra tra USA e Cina.
    Beh, non so i cinesi, ma gli americani non mi pare scuotano i santi per evitare questo conflitto con la Cina.
    Quando annunciano il dispiegamento del 60% delle loro forze navali nel Pacifico o quando si militarizzano i confini a ridosso della Cina, tramite Vietnam o Filippine, o quando promettono al Giappone sostegno in ogni caso per le Senkaku, quando interferiscono nelle zone di interesse strategico cinese con il pretesto delle isole artificiali.
    E hanno fatto dimettere pure il moderato Hagel per mettere il più ferreo Ashton Carter, il quale non fa altro che attaccare la Cina.

    1. Io rimango ottimista per un paio di motivi:
      1) una guerra tra USA e Cina si trasformerebbe velocemente in una guerra mondiale e non si avrebbero ne vinti ne vincitori. Solo morti.
      2) Stavolta gli USA non hanno la minima sicurezza di non trovarsi la guerra in casa. Russia in primis, ma anche la Cina, possiedono un gran numero di vettori intercontinentali o missili da sottomarini.

        1. Ma pure loro hanno due punti che mi fanno ben sperare:
          1) gli piace vivere nella bambagia e quindi non 15 anni in un bunker sotterraneo.
          2) vogliono avere un popolo su cui comandare, non solo cadaveri.

          1. Speriamo che abbia ragione tu. Anche se, in fondo, devo riconoscere che un po’ di fame e bombe gli italiani la meriterebbero

  5. Alessandro , diciamo che l’Occidente in generale avrebbe bisogno di una “RADDRIZZATA”. Poi è meglio sperare che tutto torni alla calma , che di guerre e vittime attualmente c’è l’imbarazzo della scelta.

  6. Pure io, Alessandro, vorrei prendere a calci nel mulo tanti italiani…però la guerra chi coglie coglie e noi ci siamo in mezzo.

  7. …. Direi proprio di si…. Che se la facciano loro la guerra che noi li guardiamo davanti ad una bella grigliata magari con i loro nemici….. È brindiamo pure!!

  8. Oh… finalmente vedo dai commenti che nessuno dà più per scontata una guerra catastrofica…! Comunque non è la prima volta che tra le due Coree ci siano questi falsi allarmi…

    1. Per carità, scontata è solo la morte, però è probabile (la guerra).
      Non lo sarebbe se nel mondo vigessero maggiori principi di solidarietà

    2. Il problema non è se ci sarà una guerra catastrofica, ma quando.
      La storia è sempre stata ciclica e in questo periodo ci sono segnali simili ad altri periodi dopo i quali c’è stata una guerra importante.
      Questo non significa che ci sarà di sicuro, ma solo che i presupposti ci sono.

      Qualcuno è a conoscenza se in altre occasioni similari le due Coree hanno trascorso tutto questo tempo in chiacchiere. Sono passate 72 ore da quando si sono chiusi in quel luogo di confine e per quanto possa essere importante parlare, trovo esagerato tutto questo tempo.
      Non è che per caso il Nord vuole guadagnare tempo per consentire, ad esempio, ai suoi 50 sub di portarsi in posizione?

      1. La tua domanda non è affatto peregrina, infatti pare il Kim stia assemblando per bene i suoi sommergibili, questo mi pare certo da numerose fonti, riguardo mezzi di terra, artiglierie o quant’altro, non saprei però

      2. Sembra che si siano trovati d’accordo ( a leggere dalla pagine FB di Geopolit.).

        Non fraintendetemi se posso sembrare deluso ma tutto questo casino per poi FORSE aver ceduto entrambi su quanto invece si ostinavano a sostenere capricciosamente mi sembra semplicemente ridicolo.

        Se davvero c’è accordo mi viene da dire che a mettersi d’accordo su qualcosa sono stati USA e Cina. Gli altri due ad obbedire come cagnolini.

        1. Dopo 72 ore hanno partorito questo topolino:

          SEOUL, Aug. 25 (Yonhap) — Following is the English-version full text of a deal between South and North Korea in high-level talks, released by the North’s state news agency KCNA Tuesday.

          1. The north and the south agreed to hold talks between their authorities in Pyongyang or Seoul at an early date to improve the north-south ties and have multi-faceted dialogue and negotiations in the future.

          2. The north side expressed regret over the recent mine explosion that occurred in the south side’s area of the Demilitarized Zone (DMZ) along the Military Demarcation Line (MDL), wounding soldiers of the south side.

          3. The south side will stop all loudspeaker propaganda broadcasts along the MDL from 12:00, August 25 unless an abnormal case occurs.

          4. The north side will lift the semi-war state at that time.

          5. The north and the south agreed to arrange reunions of separated families and relatives from the north and the south on the occasion of the Harvest Moon Day this year and continue to hold such reunions in the future, too and to have a Red Cross working contact for it early in September.

          6. The north and the south agreed to vitalize NGO exchanges in various fields.

          Questi due Stati sono da abbandonare al loro destino perchè non possono definirsi tali. Hanno tenuto la regione con il fiato sospeso facendo i capricci entrambi per poi ottenere questa specie di accordo.

Comments are closed.