Home Breaking News I Tornado britannici che operano in Siria e Irak armati con missili antiaerei
I Tornado britannici che operano in Siria e Irak armati con missili antiaerei

I Tornado britannici che operano in Siria e Irak armati con missili antiaerei

154
4

I Tornado britannici che operano in Siria e in Irak per missioni di attacco al suolo saranno armati con missili antiaerei a corto raggio a guida termina della famiglia AIM-9. Questa informazione riportata in maniera frettolosa su diversi media ha fatto pensare, erroneamente, che il governo inglese pensasse di ingaggiare, nei cieli della Siria e dell’Irak, gli aerei russi che operano in quell’area.
Tuttavia il tipo di armamento che verrà adottato dai Tornado britannici non è adatto ad affrontare in sicurezza un combattimento aereo con gli aerei schierati dalla Russia in Siria; i missili in questione infatti hanno un raggio di azione inferiore ai 20 Km e risultano utili sono in un combattimento di natura “difensiva” e sul corto raggio.
Aver autorizzato i piloti inglesi ad installare, e a utilizzare “nel caso in cui sia in pericolo l’incolumità fisica dell’equipaggio” i missili antiaerei a corto raggio Sidewinder, indica che la RAF teme di avere incontri imprevisti nei cieli siriani con aeromobili potenzialmente ostili.
Questa notizia è quindi un segnale molto forte che ci evidenzia quanto sia ancora inefficiente il coordinamento tra la Russia e i paesi NATO che ora operano in Siria, e di quanto sia ritenuto se non probabile, ma quantomeno possibile, un conflitto nei cieli della Siria.

154

Comment(4)

  1. Come sono insicuri i britannici…
    Più che dai Sukhoi russi credo siano più preoccupati dai MiG-29 fantasma che ultimamente infestano i cieli siriani! 😮

  2. I Tornado, soprattutto la versione IDS, sono dei ferri da stiro se paragonati ad un caccia da superioritá aerea. Mettergli un paio di ASRAAM sotto le ali puó permettergli al massimo di abbattere qualche elicottero. Ma se penso ad un Tornado IDS contro un Mig-29 o contro un SU-30 non avrei dubbi a puntare i miei soldi sui russi

    1. Certo magari in 1vs1. Un tornado non vola mai da solo, ma in compagnia di tanti altri “amici” a coprirgli le spalle. E proprio per questo io invece punterei all’abbattimento al massimo di entrambi

      1. Con il ritiro della portaerei USA , di “amici” ai Tornado ne sono rimasti pochini e sono F-16 e qualche Rafale (che sono assolutamente inferiori ai SU-30). Oltre agli F-22, che peró hanno un tasso di operativitá abbastanza basso.

Comments are closed.