Home Breaking News Putin: Obama è ostile alla Russia
Putin: Obama è ostile alla Russia

Putin: Obama è ostile alla Russia

22
4

Dichiarazioni durissime e dirette, quelle del presidente Putin nei confronti dell’atteggiamento del presidente americano Obama. Dichiarazioni che il presidente russo ha esternato durante la sua visita ufficiale a Belgrado nel giorno della celebrazione della liberazione della città dalle truppe naziste al termine della seconda guerra mondiale.
Putin ha affermato che Obama è ostile alla Russia e che i fatti di febbraio a Kiev sono stati un colpo di stato illegale, fatto che toglie legittimità all’attuale governo di Kiev, dichiarazione che arrivano poco dopo una telefonata tra Putin e Poroshenko e alla vigilia di un loro incontro a Milano domani.
Putin ha inoltre messo in evidenza che, secondo il Cremlino, in Europa orientale si osserva una rinascita del Nazismo, in particolare “in Lituania e nei paesi baltici”.
Le dichiarazioni di Putin alzano nuovamente la tensione in Europa orientale dopo che ieri abbiamo assistito a nuovi combattimenti tra governativi ed indipendentisti in Ucraina Orientale.

22

Comment(4)

  1. Sinceramente della situazione attuale non ci capisco più nulla.
    Prima una escalation continua e poi….. finti baci in bocca.
    Poi frecciatine continue ed attacchi di altro tipo (petrolio che scende?).

    Ora gli USA sembrano inquadrati solo contro l’Isis (oltretutto loro creatura assieme ad emirati e Turchi).

    Tra poco Beatiful sembra lineare al confronto.

  2. Stavo in pensiero. Era già un pò di tempo che Putin non nominasse le repubbliche baltiche e in particolar modo le additasse quale problema nazistico. In ogni nazione ci sono frange naziste. Infatti invito Putin, prima di guardare gli orticelli nazisti altrui, di verificare a che punto è arrivato il nazismo nel suo. Magari potrebbe anche verificare anche a che punto è arrivato l’estremismo comunista.
    Per il resto mi sembrano esternazioni di uno che ancora non ha deciso cosa essere, se amico o nemico dell’occidente. Esempio palese è quello relativo all’incontro con Poroshenko. Se ritiene che non sia legittimato, perchè lo incontra? Anche Obama avrebbe tanto da ridire su quanto la Russia ce l’abbia con l’occidente ad esempio sull’attuazione dei termini del cessate il fuoco da parte dei Russi.

    1. Piuttosto Topogigio, ma Obama è quello che ha meno diritto di parlare di tutti visto cosa ha combinato in tutto il nord Africa e sta’ ancora combinando con la Siria.

      Il mio dubbio è: E’ Putin che deve decidere se essere amico o nemico dell’occidente o è l’occidente che ha già deciso di essere nemico della Russia?

Comments are closed.