Home War Room Armamenti L’ X/44 (e l’ F/22) un mezzo ideale per lo Strike di Obama
L’ X/44 (e l’ F/22) un mezzo ideale per lo Strike di Obama

L’ X/44 (e l’ F/22) un mezzo ideale per lo Strike di Obama

96
0

Esistono mezzi, costruiti come prototipi, che non sono mai entrati in produzione ma che rappresentano in maniera assoluta lo sviluppo tecnologico di una nazione e in caso di necessità eccezionali possono essere utilizzati in missioni operative. Un esempio clamoroso di questo utilizzo fuori dal comune lo abbiamo potuto osservare durante il raid che ha portato alla morte di Osama Bin Laden. In quella occasione il team dei Seal che ha dato l’assalto alla casa del capo di Al Qaida ha utilizzato un elicottero derivato da questo prototipo il Boeing-Sikorsky RAH/66 Comanche, un elicottero Stealth d’attacco. Tre o forse quattro UH/60 sono stati modificati seguendo i progetti del Comanche Stealth e sono stati impiegati nel raid. Siamo a conoscenza di questo fatto perché uno di questi elicotteri è stato abbattuto e le foto di parti di questo mezzo sono state rese pubbliche.

Un’ Immagine artistica del X44 Manta, aereo forse mai costruito, forse….
Oggi vogliamo parlarvi di un’altro prototipo che è stato costruito per l’aviazione americana e mai sviluppato fino alla produzione dopo il crollo dell’Unione Sovietica : parliamo dell’ X/44.
L’ X/44 è un aereo Stealth derivato dai progetti dell’F/22, esso nasce come bombardiere supersonico intermedio con una capacità di carico di quasi cinque tonnellate e un’autonomia maggiore rispetto all’F/22, con queste caratteristiche potrebbe trasportare due bunker buster “classiche” da 5000 Pound (2200 kg circa) in un second Strike che dovesse seguire il primo colpo portato dai bombardieri B2 contro i siti del programma nucleare iraniano, nel caso in cui restasse ancora qualcosa da eliminare e i B2 fossero minacciati dall’intera attività di difesa aerea del nemico.
Ma nel caso l’X/44 non fosse veramente mai venuto alla luce per lo scopo potrebbero essere utilizzati anche i caccia F/22 in una missione non ortodossa ma prevista nello sviluppo del caccia e cioè l’attacco al suolo. L’ F/22 potrebbe portare una sola bunker buster da 5000 Pound ma l’effetto sarebbe comunque devastante. Ed è forse con questo possibile uso non ortodosso che trova giustificazione la presenza di 8 caccia F/22 nell’area del Golfo Persico, essi potrebbero essere impiegati non per compiti di superiorità aerea ma al fine di essere utilizzati come bombardieri per il secondo giorno di campagna contro le installazioni del programma nucleare iraniano.

tags: