Home Medio Oriente Iran Prove tecniche di chiusura a Hormuz
Prove tecniche di chiusura a Hormuz

Prove tecniche di chiusura a Hormuz

13
0

Oggi è stata una giornata segnata da una fibrillazione davvero esasperata. Come vedremo, alla fine di questo articolo, non saremo ancora in grado di dire chi o cosa abbia scatenato quanto stiamo per raccontare, ma certo è che la reazione a catena c’è stata. Oggi, alle prime ore dell’alba, si è diffusa la notizia che l’Iran avesse chiuso lo stretto di Hormuz per esercitazioni belliche. La notizia, seppur si trattasse di un rumor, non era completamente priva di fondamento, infatti non più tardi di ieri, l’Iran aveva annunciato1 di essere in procinto di organizzare una grande esercitazione bellica in previsione di una chiusura dello stretto di Hormuz. Come ormai siamo abituati a vedere, la notizia ha fatto il giro del mondo in pochi secondi grazie alla rete e a quel punto è scattato il panico. In pochi minuti le quotazioni del petrolio sono letteralmente schizzate verso l’alto, passando da 98$ a 101$. In pochissimi minuti, probabilmente in meno di 3.

Altre fonti giornalistiche del settore, nella tarda giornata hanno però smentito la notizia, riportando invece che lo stretto di Hormuz fosse aperto e tranquillamente percorribile.

Hormuz - Fonte: la ReteNoi di GPC abbiamo seguito la notizia sin dalle prime ore, abbiamo tuttavia aspettato a scriverne in quanto l’idea che oggi l’Iran stesse chiudendo Hormuz ci è sembrata davvero esagerata. Sicuramente il rumor ha fatto danni e ci ha permesso di condurre alcune riflessioni.

Peraltro nel momento in cui la “notizia” è stata riportata, un rapido controllo ha consentito di verificare che il traffico commerciale fosse, in quel momento, ristretto a due tanker in transito.

La riflessione principale, per quanto scontata, è sulla portata che una eventualità simile – la chiusura dello stretto di Hormuz – potrebbe avere sugli equilibri geopolitici a breve e medio termine. Una mossa simile, da parte dell’Iran, farebbe istantaneamente passare in secondo piano moltissimi altri problemi di carattere planetario e la tensione, non solo economica, salirebbe alle stelle.

Pochi giorni fa, GPC ha fornito uno scenario di quanto potrebbe accadere militarmente in quella zona geografica2, oggi abbiamo avuto una prova tangibile, invece, di quanto potrebbe accadere dal punto di vista finanziario. Una quotazione del petrolio, capace di apprezzarsi del 2% in pochi minuti deve spaventarci tutti. Che fosse questo lo scopo di chi ha messo in circolazione il rumor?

13

  1. http://articles.businessinsider.com/2011-12-12/news/30506961_1_nuclear-program-iaea-report-iranian-lawmaker []
  2. http://www.geopoliticalcenter.com/2011/12/battaglia-nel-golfo-persico/ []